Ormai ci siamo. Ancora poco più di una settimana e poi Valdobbiadene tornerà… sul ghiaccio. Dal prossimo lunedì 30 novembre, infatti, dopo l’enorme successo della scorsa edizione, riaprirà i battenti la pista di pattinaggio sul giacchio – composta in materiale sintetico per non implicare costi di alimentazione elettrica – che sarà allestita proprio al centro di piazza Marconi grazie ad un’apposita pedana di sostegno.

Anche quest’anno, quindi, dal 30 novembre al 6 gennaio, grazie alla rassegna Valdobbiadene on ice, cittadini e turisti potranno assaporare l’inconfondibile aria delle festività natalizie pattinando sul ghiaccio nel cuore di Valdobbiadene.

Stretta la sinergia, garantita dal marchio d’area della cittadina e dalla costante collaborazione con il locale Consorzio delle Pro Loco, tra amministrazione comunale e Pro Loco del centro, per un impegno a favore della rivitalizzazione della piazza e delle relative attività commerciali, con un forte stimolo anche per l’attrattività turistica della capitale del prosecco superiore docg.

“Lo scorso anno siamo stati premiati grazie all’originalità dell’idea – dichiara l’assessore al turismo del Comune di Valdobbiadene, Tommaso Razzolini – ma questa volta cercheremo di migliorare puntando ancora più in alto. Il ringraziamento va a tutti i soggetti che collaborano per questo grande progetto: sponsor, attività commerciali, associazioni e Pro Loco del centro, vero motore dell’iniziativa. Vedere di nuovo piazza Marconi addobbata e animata da giovani e famiglie sarà una grandissima soddisfazione“.

Saranno tante, poi, le iniziative abbinate alla pista che da martedì 8 dicembre 2015 – data dell’inaugurazione delle manifestazioni natalizie – sapranno mescolare la magica atmosfera del Natale fra eventi e tradizione con brindisi e caldi ristori, senza dimenticare l’intrattenimento e uno spazio riservato a bambini e famiglie.

Intanto questa mattina, sabato 21 novembre 2015, in piazza Marconi sono cominciati gli allestimenti con il montaggio della pedana di sostegno alla pista e con il posizionato del tradizionale abete natalizio che anche quest’anno è arrivato dai pendii del monte Cesen.